“Nazzareno Carusi è travolgente”. Così ha detto Vittorio Sgarbi, che in coppia con lui ha vinto il Premio Lunezia. 
È uno dei più grandi allievi di Alexis Weissenberg e Victor Merzhanov, ha suonato al Teatro alla Scala e alla Carnegie Hall di New York come al Blue Note di Milano, ha vinto un Premio Giustiniano con Riccardo Muti e ha duettato con Lucio Dalla, insegna Musica da Camera all'Accademia Pianistica di Imola (che è una delle più famose ed esclusive al mondo) e al Conservatorio di Adria, ha inciso dischi per la leggendaria "classica" EMI e per la "leggera" Carosello Records.  

PUNTATE INTERE